Downloads

pdf-iconScheda tecnica (Italiano)

Technical sheet (English)

Scheda stratigrafia EXT04 (cappotto esterno)

Il materassino Brebey: grazie alla lana di pecora Isolare è Naturale

Grazie alla tecnologia Brebey il materassino isolante, una volta messo in opera, presenta valori prestazionali effettivamente corrispondenti ai valori ottenuti in laboratorio, in quanto non è soggetto a modificazioni di forma.

La sofficità e l’elasticità del prodotto consentono al materassino Brebey, anche se sottoposto a compressione, di ritornare alla forma iniziale una volta liberato dalla pressione. Ciò permette di garantire un comportamento omogeneo del pannello lungo tutta la sua superficie, per effetto della stabilità di forma propria dello strato di lana, e fa aderire perfettamente alla muratura e alla sede in cui è posto, con una azione isolante efficace e garantita.

L’elevata elasticità del materassino permette anche di confezionare i materassini con un sistema di imballaggio sotto vuoto, riducendo del 40% l’ingombro dell’isolante, e diminuendo i costi di stoccaggio e di trasporto. Il rotolo di lana, una volta arrivato a destinazione, può essere liberato dall’involucro e riprende in poco tempo la sua forma originaria, ma anche di ridurre i tempi della messa in opera, visto che risulta più facile da maneggiare e da posizionare.

Un grande potere di isolamento termoacustico

Il pannello Tecnolana 4075 realizzato con tecnologia Brebey può perciò essere utilizzato per effettuare l’isolamento termoacustico di edifici residenziali, di servizio o produttivi, consentendo di raggiungere gli standard di isolamento previsti dal Dlgs. 192/05.

Gli isolanti Brebey posseggono ottime proprietà sia in termini di isolamento termico, con trasmittanza pari a 0,0378 W/m K, che in termini di isolamento acustico, con  un coefficiente di assorbimento acustico ponderato w=0,72.

Isolare con la lana è sano

Tecnolana 4075 è un prodotto ecologico ideale per l’isolamento salubre dei fabbricati: non solo non rilascia composti tossici nell’ambiente, deriva da una filiera agrozootecnica, ma la lana può contribuire all’abbattimento di da gas inquinanti, smog e sostanze dannose per la salute come formaldeide, ossidi di azoto e ossidi di zolfo (prodotti in ambiente indoor da fornelli, vernici, resine, intonaci, isolanti sintetici, ecc). con l’effetto indiretto di diminuire l’impatto sanitario sulle popolazioni esposte a tali agenti dannosi in ambito indoor.

Con Brebey aiuti l’ambiente

I benefici ambientali dell’uso degli isolanti Brebey sono molteplici: la materia prima impiegata è quasi integralmente la lana, un materiale ecologico, derivante dalla tosatura del vello delle pecore destinate alla produzione di latte o carne (e non della lana da filati), non utilizzabile per fini tessili, che costituisce di fatto un rifiuto. Il riuso di questa risorsa riduce l’impatto sull’ambiente.

Tecnolana 4075 by Brebey

Ma il beneficio ambientale più importante consiste nella sostituzione degli isolanti sintetici o minerali, di natura petrolchimica, come i polistireni, o estrattiva, come la lana di roccia, che oltre a provenire da un ciclo produttivo inquinante ed energivoro, producono emissioni nocive per la salute durante le fasi di esercizio e diventano rifiuti tossici indegradabili all’atto della demolizione/smaltimento. Gli interventi di isolamento termico imposti dal Dlgs. 152/96 (Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia) sono stati quasi interamente realizzati utilizzando isolanti derivati dalla filiera petrolchimica, e secondo i dati AIPE (Associazione Italiana Polistirene Espanso) i consumi nazionali di EPS (polistirene espanso sinterizzato) nel periodo 2009-2011 si sono attestati sulle 424mila t, con un fortissimo impatto sull’ambiente di questi prodotti.

Di seguito, a titolo comparativo, sono riportati alcuni valori del fabbisogno di energia primaria di alcuni tipici isolanti di sintesi rispetto ai pannelli in lana (Fonte: A. Fassi e L. Maina, Isolamento ecoefficiente, Edizioni Ambiente, 2009):

– polistirene espanso sinterizzato (XPS)   99.20 Mj/kg

– polistirene espanso estruso (con HCFC)  107.15 Mj/kg

– polistirene espanso estruso (con CO2)  110.20 Mj/kg

– poliuretano espanso    126.20 Mj/kg

– polietilene espanso    107.20 Mj/kg

– lana di pecora      12.60 Mj/kg

Sostituire i prodotti di sintesi con gli isolanti a base di lana, favorendo la diffusione dell’impiego di questo materiale naturale significa pertanto limitare drasticamente gli impatti e le emissioni, riducendo quasi del 90% il consumo di energia primaria e l’emissione di CO2, e favorendo nel contempo una graduale chiusura del ciclo del prodotto degli isolanti, che a fine vita potranno essere riciclati o compostati.