Brebey aderisce a CONFAPI-ANIEM Sardegna

Brebey aderisce a CONFAPI-ANIEM Sardegna

ConfapiANIEM_img

Pochi giorni fa Brebey ha formalizzato l’iscrizione a Confapi Aniem Sardegna, la sezione regionale sarda di Confapi Aniem, l’Unione nazionale delle imprese edili manifatturiere e settori affini.

Confapi Aniem è una delle costole di Confapi, federazione nazionale di organizzazioni datoriali, nata 70 anni fa, che raccoglie 83mila imprese con più di 800mila addetti delle piccole e medie aziende industriali e manifatturiere, dei trasporti e dei servizi in Italia. A livello territoriale Confapi integra una capillare ramificazione territoriale, con organizzazioni locali che svolgono la propria attività in autonomia strutturale, finanziaria e amministrativa e che, grazie ad un’approfondita conoscenza delle peculiarità economiche del loro territorio, affiancano le aziende associate nella quotidianità, fornendo loro assistenza e servizi specifici.

Obiettivo di Brebey nell’aderire a Confapi Aniem è favorire la costruzione di relazioni di collaborazione con soggetti economici già maturi, che hanno già realizzato un percorso di crescita e hanno avuto modo di confrontarsi con il mercato e con la società. Per Pierluigi Damiani, manager di Brebey, “l’adesione a Confapi Aniem Sardegna è una importante opportunità per poter crescere meglio e più in fretta. Abbiamo di fronte a noi un percorso difficile, i nostri obiettivi sono il miglioramento dei prodotti già sviluppati, che vogliamo rendere sempre più sostenibili e funzionali, lo sviluppo di nuove linee e la diffusione sul mercato”.

Brebey è una pmi innovativa che opera nel settore dell’innovazione sostenibile, il cui obiettivo è valorizzare materiali naturali come la lana di pecora. Ha sviluppato sinora alcuni prodotti basati sulla lana di pecora, come Tecnolana, il materassino a base di lana di pecora già in fase di commercializzazione come isolante termoacustico in edilizia.

“Dobbiamo sviluppare soluzioni tecniche sempre più efficienti per il cantiere – continua Damiani – andando nel contempo sempre più nella direzione, indicata anche dalla Commissione UE, dell’avvicinamento al modello dell’Economia Circolare. Tutti i materiali da costruzione per l’edilizia devono essere pensati per essere integralmente riciclabili, per evitare in futuro una produzione di rifiuti che può essere evitata progettando adeguatamente le componenti e utilizzando quanto più possibile materie prime naturali, riciclabili, compostabili. Questa è esattamente la mission di Brebey.”

“Proprio perchè questa è la direzione verso cui procedere – conclude il manager – riteniamo importante il confronto con le altre imprese e la collaborazione con un’organizzazione strutturata e ramificata come Confapi Aniem”.