Brebey e Premio Impresa Ambiente

Brebey e Premio Impresa Ambiente

Brebey accede di diritto, per la categoria “Process Innovation”, a questo prestigioso premio europeo, avendo vinto nel 2014, per la sua categoria, il Premio Impresa Ambiente. Istituito dal Ministero dell’Ambiente, da Unioncamere, e da Asset Camera, azienda specializzata della Camera di Commercio di Roma.

IL percorso di ricerca e sviluppo che ha portato la nostra Start Up ad ottenere il premio “Impresa Ambiente” con la motivazione : “Migliore Innovazione di processo e tecnologia “, partono da uno studio iniziato tempo fa con la collaborazione del Dipartimento della Energia e Territorio della Università di Cagliari , utilizzando la lana di pecora come materia prima. Per dare una risposta alle esigenze del mercato, permettendogli di agevolare l’utilizzo di materiali naturali in concorrenza sia tecnica che applicativa ai normali prodotti già presenti (lana di roccia, di vetro, poliuretano, polistirene nelle sue varie differenze).
L’elasticità del materiale ( riusciamo ad imballarlo sotto vuoto per ottimizzare i costi di trasporto e magazzino ) e la leggerezza ( normalmente il 50% della massa dei prodotti concorrenti ) diventano, con la sua facilità di applicazione, elementi di economia di cantiere , dando nel frattempo sia al progettista che all’impresa garanzia di corrispondenza dei valori certificati.
La scheda tecnica di TECNOLANA indica che il prodotto è a base di lana di pecora, più precisamente la composizione specifica al momento vede la presenza di fibre di poliestere bicomponente in ragione del 25%, tali percentuali sono certificate da SGS ( Societè Generale de Surveillance azienda svizzera, leader mondiale nei servizi di ispezione, verifica, analisi e certificazione ).
Tecnolana riesce quindi a rispettare i dettami del protocollo ANAB – ICEA ( con i quali sta avviando il percorso di certificazione ) che identifica i “ MATERIALI PER LA BIOEDILIZIA DA FONTI RINNOVABILI “ . Sarà avviata in questi giorni una prova specifica che tende a sostituire la fibre bicomponente con una fibra termoplastica di provenienza naturale ( lavorazione del Mais ).
Il nostro obiettivo, nella sua completa attuazione, sarà La modifica della tecnologia utilizzata grazie ad un brevetto BREBEY ( confermato in Italia ed in fase di copertura su tutto il territorio UE ) che ci permetterà di utilizzare al 100% solo materie prime naturali ).
I riconoscimenti di cui sopra sono la conferma che il TECNOLANA 4075 è un prodotto innovativo per la BIOEDILIZIA. Sarà poi il mercato il giudice finale facendo le proprie scelte comparando le positività tecniche e di applicazione in cantiere dei vari materiali.